Rabbia

Mio figlio è tutto. Non so cos’altro scrivere oggi se non che sono tre giorni che non lo vedo e che mi manca da morire. Stasera andrò a prenderlo. Ceneremo insieme e poi lo riporterò a casa dalla sua mamma. E’ strano trovarsi in questa condizione. Una condizione nella quale tutto quello che hai sempre desiderato, cercato di costruire, sul … Continua a leggere

Stanotte ha piovuto

Stanotte ha piovuto…e io non sono riuscito a dormire. Ieri sera avrei dovuto avere con me mio figlio ma, per quei casi “fortuiti” che la vita ci presenta, un piccolo inconveniente ha fatto si che non potessi vederlo. Non importa….stasera lo vedrò. Ma stanotte è stata una di quelle notti insonni che ogni tanto capitano e che ti regalano il … Continua a leggere

Una notte quasi insonne

Ieri sera non riuscivo a dormire. A casa non ho una connessione ADSL e mi collego ad internet con il cellulare. Dopo aver tentato – senza riuscirci – di prendere sonno con un buon libro (alla TV non c’era nulla di interessante), ho letto qualche messaggio ricevuto sulla community. Con mia sorpresa ho trovato un bellissimo messaggio di una persona … Continua a leggere

Lunedì

I Lunedì che seguono i fine settimana con mio figlio sono sempre un po’ così…un pochino tristi e al ritorno a casa, la sera, il silenzio mi uccide. Non ci sono giochi in giro, non ci sono le risate, niente pannolini, libri di Masha e Orso , non c’è il suo odore. Non c’è nulla. C’è la sua scatola dei … Continua a leggere

Chi sono…

Che sono un padre l’ho già scritto…chi sono dentro, no. Penso di essere un Uomo. Si…un Uomo con la U maiuscola, nonostante tutti i miei errori (tanti). Nella mia vita ho prima non compreso e successivamente fatto tesoro di tutti i valori che chi mi ha messo al mondo ha così faticosamente tentato di trasmettermi. Mi sono stati insegnati il … Continua a leggere

Un figlio

Io sono un padre. Io sono il padre di mio figlio. Un figlio cercato, desiderato, sperato, aspettato…e arrivato solo quando si aveva oramai abbandonato l’idea che potesse nascere. Io sono un padre separato. Un padre che vede il figlio, come tanti altri padri nelle mie condizioni, sulla base di una ripartizione dei tempi decisa da chi forse padre non è … Continua a leggere